unitalsi.info
uniltasi.it Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali  
HOME CHI SIAMO   •   VIVERE LA CHIESA   •   PELLEGRINAGGI   •   PROTEZIONE CIVILE VIDEO
  SERVIZIO CIVILE   •   ATTIVITA’   •   PROGETTI DI CARITA’   •   FRATERNITA’   •   CONTATTI AREA UTENTI
         
 
ATTIVITA’
Ufficio Stampa > Comunicati 2015 Pagina 133 di 114  Precedente  |  Successiva
 
 
• Giornata Nazionale
• Le nostre campagne
• Eventi UNITALSI
• Volontariato al Salus
• L’Angolo di Ippocrate
• Ufficio Stampa
• Comunicati 2016
• Comunicati 2015
 
 
Android app on Google Play
 
 
 
 
 
Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 Cerca nel sito
 
 
Arriva a Lourdes W IL CUORE, corso di primo soccorso e rianimazione per assistenza disabili e malati
Arriva a Lourdes il progetto "W il cuore", il corso sulle procedure di primo soccorso compresa l’abilitazione all’utilizzo del defibrillatore (BLSD) promossa dall’U.N.I.T.A.L.S.I. per i ragazzi del servizio civile e per il personale dell’associazione che operano nelle santuario mariano e che si dedicano all’assistenza di persone malate e disabili

Sono 24 i corsisti, tra cui 18 ragazzi del servizio civile e 6 dipendenti dell’U.N.I.T.A.L.S.I. che hanno aderito all’iniziativa che prende il via domani 23 giugno 2015 presso il Salus Infirmorum a Lourdes.

I corsi saranno tenuti da FEDERICO BAIOCCO, responsabile nazionale dei medici dell’U.N.I.T.A.L.S.I. e dal gruppo degli Istruttori della Presidenza Nazionale. Corsista d’eccezione anche il presidente nazionale dell’U.N.I.T.A.L.S.I., SALVATORE PAGLIUCA.

“Sono contento – spiega SALVATORE PAGLIUCA, presidente nazionale UNITALSI- che il W il Cuore sbarchi a Lourdes, la casa di tutti gli unitalsiani, perché la formazione dei nostri volontari e del personale è uno dei nostri principali obiettivi. Una formazione non solo professionale e scientifica, ma soprattutto morale e spirituale. Ho deciso di mettermi in gioco e di diventare per un giorno uno studente per apprendere tutte le tecniche del primo soccorso per potere donare anch’io una speranza a chi si trova in pericolo di vita”.

“W il cuore – spiega FEDERICO BAIOCCO, responsabile nazionale medici U.N.I.T.A.L.S.I. – varca i confini nazionali per approdare in Francia, a Lourdes, dove la nostra associazione da oltre 111 anni accoglie i pellegrini soprattutto malati e disabili provenienti dall’Italia e da tutto il mondo. Per questo motivo abbiamo pensato di formare anche in terra francese i nostri volontari e il personale U.N.I.T.A.L.S.I. per essere ulteriormente una risorsa e un valore aggiunto al servizio di quanti arrivano in pellegrinaggio nel santuario francese”.

“Questa prima esperienza di W Il cuore - aggiunge BAIOCCO – è dedicata ad un primo gruppo di 18 giovani del servizio civile per l’anno 2015 e fa parte di un più ampio progetto che ha come obiettivo quello di formare il maggior numero possibile di volontari qualificati alle manovre di primo soccorso e all’utilizzo del defibrillatore”.
 
 
 
     
  www.unitalsi.info Credits