unitalsi.info
uniltasi.it Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali  
HOME CHI SIAMO   •   VIVERE LA CHIESA   •   PELLEGRINAGGI   •   PROTEZIONE CIVILE VIDEO
  SERVIZIO CIVILE   •   ATTIVITA’   •   PROGETTI DI CARITA’   •   FRATERNITA’   •   CONTATTI AREA UTENTI
         
 
ATTIVITA’
Ufficio Stampa > Comunicati 2015 Pagina 77 di 114  Precedente  |  Successiva
 
 
• Giornata Nazionale
• Le nostre campagne
• Eventi UNITALSI
• Volontariato al Salus
• L’Angolo di Ippocrate
• Ufficio Stampa
• Comunicati 2016
• Comunicati 2015
 
 
Android app on Google Play
 
 
 
 
 
Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 Cerca nel sito
 
 
Bambini Unitalsi aderiscono ad iniziativa AIUTO ALLA CHIESA CHE SOFFRE

I PIÙ PICCOLI PREGHERANNO CON ROSARIO MULTICOLORE PIU’ GRANDE DEL MONDO

Il Progetto Nazionale Bambini UNITALSI aderisce all’iniziativa "Un milione di bambini in preghiera" che si terrà in Italia e in tutto il mondo il prossimo 18 ottobre. Saranno oltre un milione i più piccoli che reciteranno il rosario per l’unità e la pace. L’evento è promosso da "Aiuto alla Chiesa che soffre".

L’appuntamento per i bambini e le famiglie dell’UNITALSI è per domenica 18 ottobre, alle ore 16, presso Casa Bernadette, in via degli Embrici, 32 a Roma dove si terrà la recita del Rosario presieduta da Mons. AUGUSTO CHENDI, Sotto-Segretario del Pontificio Consiglio degli Operatori Sanitari. A seguire ci sarà anche un momento di festa per i più piccoli.

I bambini pregheranno insieme con il rosario multicolore più grande del mondo (in allegato la fotografia).

Il progetto bambini dell’U.N.I.T.A.L.S.I., da oltre 10 anni, accoglie gratuitamente le famiglie che devono ospedalizzare i propri figli nei maggiori ospedali pediatrici italiani: Roma, Genova, Padova, San Giovanni Rotondo e Bari. Le strutture di accoglienza sono gestite dai volontari unitalsiani e prevedono anche il sostegno psicologico e logistico per i nuclei familiari ospitati.

“In questo momento in cui in tante parti del mondo – spiega SALVATORE PAGLIUCA, presidente nazionale dell’U.N.I.T.A.L.S.I. – la guerra e le divisioni stanno creando un numero immenso di profughi e di persone disperate occorre dare un segnale di speranza e di solidarietà. Noi lo faremo pregando con i bambini che sono il nostro futuro e proprio con loro dobbiamo lavorare per costruire percorsi di pace e di unità”.

"Abbiamo aderito a questa recita speciale del Rosario – spiega EMANUELE TRANCALINI, responsabile nazionale del progetto Bambini dell’U.N.I.T.A.L.S.I. – con grande entusiasmo perché siamo convinti che per lavorare per un futuro di pace dobbiamo partire proprio dai più piccoli"

"Lo faremo - aggiunge TRANCALINI – con il rosario più grande e colorato del mondo che è in un certo senso il nostro simbolo di pace che portiamo in ogni evento con i nostri bambini insieme alle loro famiglie." 
 
 
     
  www.unitalsi.info Credits