unitalsi.info
uniltasi.it Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali  
HOME CHI SIAMO   •   VIVERE LA CHIESA   •   PELLEGRINAGGI   •   PROTEZIONE CIVILE VIDEO
  SERVIZIO CIVILE   •   ATTIVITA’   •   PROGETTI DI CARITA’   •   FRATERNITA’   •   CONTATTI AREA UTENTI
         
 
ATTIVITA’
Ufficio Stampa > Comunicati 2016 Pagina 63 di 96  Precedente  |  Successiva
 
 
• Giornata Nazionale
• Le nostre campagne
• Eventi UNITALSI
• Volontariato al Salus
• L’Angolo di Ippocrate
• Ufficio Stampa
• Comunicati 2016
• Comunicati 2015
 
 
Android app on Google Play
 
 
 
 
 
Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 Cerca nel sito
 
 
BIMBA DI 6 ANNI SORDA DALLA NASCITA RIACQUISTA L’UDITO DURANTE IL PELLEGRINAGGIO UNITALSI A LOURDES
E’ una bambina di 6 anni, sorda dalla nascita, che inspiegabilmente lo scorso 11 maggio ha riacquistato l’udito. La piccola si trovava insieme alla sua famiglia a Lourdes nell’ambito di un pellegrinaggio organizzato dalla Sezione Lombarda dell’UNITALSI che ha portato nella città delle apparizioni mariane 225 pellegrini provenienti dalle parrocchie della sottosezione Milano Sud-Ovest.

La bambina si è recata a Lourdes con la mamma, il fratellino e la nonna. Vivono in Liguria e si sono aggregati al pellegrinaggio lombardo all’ultimo momento.

Una storia travagliata quella della piccola sin dalla nascita. E’ nata di 800 grammi e di 26 settimane il giorno di Natale del 2009 (doveva venire alla luce all’inizio di aprile) ha passato tre mesi al Gaslini di Genova. Per salvarla le hanno dato medicine che le hanno provocato alcune emorragie cerebrali che le hanno compromesso i canali uditivi. Gli esami successivi hanno accertato che è affetta da sordità profonda a entrambe le orecchie. Gli apparecchi acustici le sono per ciò necessari.

Il fatto straordinario avvenuto lo scorso mercoledì lo racconta direttamente Giuseppe Secondi, presidente della sottosezione UNITALSI di Milano Sud-Ovest e direttore del pellegrinaggio “Sono le 20,30 e stavamo giocando con la bimba, quando dico alla piccola che non posso più giocare con lei perché un impegno mi attende, torna dalla mamma e la vedo togliersi gli apparecchi acustici senza i quali è condannata alla sordità. All’invito della madre a rimetterli, risponde: ’Ci sento bene, non mi servono più”.

La bambina dopo questo fatto è stata portata al Bureau des Constatations Médicales di Lourdes che - come è di prassi - ha richiesto tutta la documentazione antecedente ed ha proposto anche nuovi esami audiometrici. Alcuni già definiscono questo fatto come guarigione. Quale, come, perché, lo spiegheranno altri. L’unica certezza è che a Lourdes arrivano tante persone provate nel corpo e nello spirito, che ripartono rigenerate, per riprendere il cammino della vita piene di speranza e di grazia. 
 
 
     
  www.unitalsi.info Credits