unitalsi.info
uniltasi.it Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali  
HOME CHI SIAMO   •   VIVERE LA CHIESA   •   PELLEGRINAGGI   •   PROTEZIONE CIVILE VIDEO
  SERVIZIO CIVILE   •   ATTIVITA’   •   PROGETTI DI CARITA’   •   FRATERNITA’   •   CONTATTI AREA UTENTI
         
 
ATTIVITA’
Ufficio Stampa > Comunicati 2016 Pagina 33 di 96  Precedente  |  Successiva
 
 
• Giornata Nazionale
• Le nostre campagne
• Eventi UNITALSI
• Volontariato al Salus
• L’Angolo di Ippocrate
• Ufficio Stampa
• Comunicati 2016
• Comunicati 2015
 
 
Android app on Google Play
 
 
 
 
 
Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 Cerca nel sito
 
 
SANTA MESSA ALLA PRATERIA, ANTICA ICONA DI MARIA HA ABBRACCIATO IDEALMENTE TUTTI I PELLEGRINI

Un’antica icona del ‘600 che raffigura la Vergine Maria ha fatto sfondo alla Santa Messa presieduta questa mattina dal cardinale Angelo Comastri presso il podio della prateria nel santuario di Lourdes di fronte alla grotta. L’immagine di Maria è stata ritrovata recentemente al Salus e dopo un lungo restauro curato dal consigliere Cosimo Cilli è tornata ad illuminare il cammino dei pellegrini unitalsiani.

Per tale occasione sono stati ricordati da Don Gianni Toni, assistente della Sezione Romana-Laziale gli anniversari di 25° e 50° di matrimonio e di vita consacrata com’è da tradizione.

Il cardinale Comastri nella sua omelia ha sottolineato come oggi “fare guerra alle famiglie, significa combattere il progetto di Dio. E quando accade ciò nel mondo accadono cose terribili che sono sotto gli occhi di tutti. Il nostro baricentro deve essere la famiglia perché senza il riferimento ai genitori si fa fatica anche a fidarsi degli altri e di Dio”.

Il Porporato ha ricordato anche le nozze di Cana evidenziando come “in questo passo evangelico sia sempre la famiglia al centro del progetto divino che se contrastato dagli uomini porta a conseguenze inimmaginabili. Manca vino si è spenta la gioia. Maria se ne accorge e prega. "Figlio non hanno più vino". La vergine si fa portatrice presso Gesù del fatto che gli uomini hanno perso la speranza”.

Il cardinale ha evidenziato come la risposta di Gesù “che avverte che è non giunta la sua ora sta a significare che solo sulla Croce il Cristo si terrà il vero miracolo, la vera esplosione d‘amore che investirà tutto il mondo”.
 
 
     
  www.unitalsi.info Credits