unitalsi.info
uniltasi.it Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali  
HOME CHI SIAMO   •   VIVERE LA CHIESA   •   PELLEGRINAGGI   •   PROTEZIONE CIVILE VIDEO
  SERVIZIO CIVILE   •   ATTIVITA’   •   PROGETTI   •   FRATERNITA’   •   CONTATTI AREA UTENTI
         
 
FRATERNITA’
Fraternità WEB Pagina 13 di 227  Precedente  |  Successiva
 
 
• Il periodico Fraternità
• Fraternità WEB
 
 
Android app on Google Play
 
 
 
 
 
Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 Cerca nel sito
 
 
ACIREALE (CT), UNITALSI: OLTRE 150 GIOVANI AL RITIRO SPIRITUALE SUL TEMA PASTORALE GRANDI COSE HA FATTO IN ME L’ONNIPOTENTE

Lo scorso fine settimana 150 giovani dell’Unitalsi, provenienti dalle 19 sottosezioni della Sicilia Orientale, hanno preso parte - presso l’Hotel Orizzonte di Acireale (CT) - a una due giorni di riflessione sul tema pastorale di quest’anno: "Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente".

L’incontro con i Referenti e i giovani delle Sottosezioni è stato fortemente voluto dal Presidente della Sezione della Sicilia Orientale dell’Unitalsi, NUNZIO FARANDA per il quale l’occasione è stata importante per ricordare come "in questo periodo quaresimale, vogliamo meditare con Maria. Vogliamo imparare da Lei a dire il nostro «Eccomi» e imitarla nel servizio alla carità".

Erano presenti al ritiro l’Assistente Ecclesiastico di Sezione, Mons. ENZO MURGANO, la Responsabile dei Giovani della Sezione, FRANCESCA MALAVIGNA ed il Vice – Presidente della Sezione, GIUSEPPE TORRISI che ha aperto l’incontro ringraziando i partecipanti per la disponibilità e l’entusiasmo con cui hanno risposto all’iniziativa.

In apertura, Francesca Malavigna ha sottolineato come "il cammino di ogni giovane Unitalsiano, attinga da questi momenti di aggregazione e di gioia per continuare nel quotidiano e nelle attività di Sottosezione".

Nella catechesi, Mons. Murgano ha "provocato" i giovani con alcune domande, sottolineando l’importanza della Parola di Dio nella loro vita. Parola che a volte può mettere in difficoltà, ma che sempre porta alla vera gioia e alla vera felicità.

Vi sono stati altri due momenti di forte condivisione spirituale: la Veglia Mariana e la Celebrazione Eucaristica.
L’incontro ha espresso un messaggio chiaro: l’esempio da seguire rimane Maria, donna fedele che con il suo "Sì" ha cooperato al Progetto di Dio.

Francesca Malavigna ha concluso con una bellissima esortazione a custodire e a mettere in pratica quanto vissuto ed interiorizzato: "Ringrazio l’Unitalsi – ha affermato - la mia seconda famiglia, per il Dono ricevuto di portare nel cuore i deboli e i sofferenti, proprio, come Maria ha portato Gesù al mondo intero".
 
 
     
  www.unitalsi.info Credits