unitalsi.info
uniltasi.it Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali  
HOME CHI SIAMO   •   VIVERE LA CHIESA   •   PELLEGRINAGGI   •   PROTEZIONE CIVILE VIDEO
  SERVIZIO CIVILE   •   ATTIVITA’   •   PROGETTI   •   FRATERNITA’   •   CONTATTI AREA UTENTI
         
 
ATTIVITA’
Ufficio Stampa Pagina 12 di 73  Precedente  |  Successiva
 
 
• Giornata Nazionale
• Le nostre campagne
• 110 anni Unitalsi
• Eventi UNITALSI
• Giovani in Cammino
• Volontariato al Salus
• L’Angolo di Ippocrate
• Ufficio Stampa
• Comunicati 2016
• Comunicati 2015
• Comunicati 2014
• Comunicati 2013
• Comunicati 2012
• Comunicati 2011
• Comunicati 2010
 
 
Android app on Google Play
 
 
 
 
 
Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 Cerca nel sito
 
 
È tempo di viver la pienezza del cammino unitalsiano. Buon pellegrinaggio!

"Che sia un pellegrinaggio di felicità, che sia un pellegrinaggio di verità, l’Unitalsi ha bisogno di vivere il pellegrinaggio con le persone che soffrono, perché è il nostro carisma, questa è la nostra vita, abbiamo tutti bisogno dell’incontro con Gesù, noi vogliamo vivere l’Unitalsi, senza nessuna paura di chiedere e dare tenerezza", è il caloroso benvenuto che il Presidente Nazionale, Antonio Diella ha riservato durante la messa di apertura del pellegrinaggio nella Chiesa Santa Bernadette, ai soci giunti a Lourdes, per vivere la seconda parte del pellegrinaggio nazionale.

La celebrazione eucaristica, presieduta dal Vescovo di Pescara-Penne Tommaso Valentinetti si è aperta con i saluti dell’Assistente Nazionale, Mons Luigi Bressan che ha accolto in processione il reliquiario dove sono contenute le lacrime versate dalla Madonna di Siracusa nel lontano 1953 nella città siciliana, accompagnate in Francia dall’Arcivescovo Salvatore Pappalardo.
 

Lourdes e Siracusa santuari mariani mai così vicini. Grandissima la gioia e la commozione nel volto di padre André Cabes, rettore del santuario di Lourdes, quando ha accolto nel suo studio il reliquiario della Madonna di Siracusa accompagnato dal rettore del santuario siciliano don Aurelio Russo. Come ci ha confidato don Russo, padre Cabes visibilmente emozionato alla vista del reliquiario ha subito dedicato una preghiera che vogliamo condividere con quanto ci stanno seguendo.

“Oh Madonna, Madre nostra, nelle tue lacrime, le lacrime dei sofferenti e degli ammalati. Ti prego per tutti coloro che sono nel dolore, per i popoli in guerra, per chi soffre le catastrofi del terremoto”.
I due rettori si sono dati poi appuntamento prossimamente ma questa volta in Italia a Siracusa.

Secondo programma ieri si è tenuta la messa internazionale nella Basilica San Pio X presieduta da Monsignor Felice Di Molfetta, Vescovo Emerito della diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano mentre nel pomeriggio tradizionale processione eucaristica guidata dall’assistente Nazionale Monsignor Luigi Bressan.
 
 
     
  www.unitalsi.info Credits