unitalsi.info
uniltasi.it Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali  
HOME CHI SIAMO   •   VIVERE LA CHIESA   •   PELLEGRINAGGI   •   PROTEZIONE CIVILE VIDEO
  SERVIZIO CIVILE   •   ATTIVITA’   •   PROGETTI DI CARITA’   •   FRATERNITA’   •   CONTATTI AREA UTENTI
         
 
ATTIVITA’
Ufficio Stampa Pagina 38 di 119  Precedente  |  Successiva
 
 
• Giornata Nazionale
• Le nostre campagne
• Eventi UNITALSI
• Volontariato al Salus
• L’Angolo di Ippocrate
• Ufficio Stampa
• Comunicati 2016
• Comunicati 2015
 
 
Android app on Google Play
 
 
 
 
 
Iscrizione Newsletter
Invia questa pagina
 Cerca nel sito
 
 
AGGIORNAMENTI DALL’UNITALSI IN TERRA SANTA: IN PREGHIERA PER LA PACE DAVANTI AL BAMBINO GESU’

Prosegue in serenità e sicurezza il pellegrinaggio dei nostri gruppi UNITALSI in Terra Santa.

“Per quanto la situazione sia delicata, nelle tappe previste dai nostri itinerari e presso i luoghi santi che stiamo visitando c’è tranquillità e siamo tutti sereni - ha dichiarato il Presidente Nazionale Antonio Diella.

“Nonostante i fatti di cronaca, il nostro viaggio trascorre come da programma, in completa sicurezza e ci regala momenti di straordinaria intensità come quello vissuto presso la Grotta della Natività di Betlemme dove davanti alla stella che ricorda il luogo della nascita di Bambin Gesù abbiamo tutti pregato per la pace e per la risoluzione di ogni conflitto”.

Dopo la visita della Sezione Calabria alle suore della Famiglia Religiosa del Verbo Incarnato presso la Casa “Hogar Nino Dios”, ieri a Betlemme è arrivata la Sezione Puglia, mentre la Sezione Sicilia Occidentale prosegue il suo viaggio facendo una tappa anche in Giordania e raggiungerà il luogo della natività di Gesù tra poco. La Sezione Calabrese, invece, ieri ha incontrato l’amministratore apostolico di Gerusalemme, Mons. Pierbattista Pizzaballa.

Da Tabga a Cana, da Ein Karem al Lago di Tiberiade, dal fiume Giordano fino a Gerusalemme i pellegrinaggi Unitalsi in Terra Santa testimoniano l’amore per questi luoghi che si trasforma anche qui in servizio per i più deboli. 
 


 
 
     
  www.unitalsi.info Credits